L’obesità nelle malattie cronico degenerative extrapiramidali
Data:
Argomento: Aggiornamenti sull'obesità da MEDLINE


Sono Italiani gli studi che evidenziano l’aumento di peso dei pazienti affetti da malattia di Parkinson, l’incremento ponderale è dovuto alle nuove terapie farmacologiche che diminuiscono gli effetti collaterali della terapia con L-dopa ed all’ intervento di neurostimolazione profonda....

I Pazienti affetti da Malattia di Parkinson sono più obesi rispetto alla popolazione italiana di riferimento. L’aumento di peso è il maggior problema nutrizionale nei primi 11 anni di malattia. La malnutrizione compare mediamente a 14 anni dall’esordio ed è legata agli effetti collaterali del trattamento farmacologico a base di levodopa.
I pazienti obesi svolgono un’attività fisica significativamente inferiore rispetto ai pazienti normopeso, lo afferma uno studio, effettuato su 364 pazienti, pubblicato EJ Clinical Nutrition, condotto a Milano presso l’Istituto Parkinson (1).
Un recente studio francese (2) effettuato su 19 pazienti parkinsoniani sottoposti a stimolazione cerebrale profonda bilaterale in corrispondenza del nucleo subtalamico conferma i risultati di una ricerca eseguita presso lo stesso Istituto Parkinson di Milano su 30 pazienti (3).
I pazienti parkinsoniani, sottoposti all’intervento di neurostimolazione, sono aumentati mediamente di circa 10 kg in 1 anno. Lo studio della composizione corporea ha stabilito che l’aumento consisteva prevalentemente in tessuto adiposo, che è aumentato mediamente del 3,5%. L’aumento di peso è dovuto ad una riduzione del consumo energetico a riposo senza riduzione dell’ingestione di cibo. Il 16% dei pazienti è diventato obeso.

1 Barichella M, Marczewska A, Vairo A, Canesi M, Pezzoli G.
Is underweightness still a major problem in Parkinson's disease patients?
Eur J Clin Nutr. 2003 Apr; 57(4): 543-7. Abstract


2 Yekhlef F, Ballan G, Macia F, Delmer O, Sourgen C, Tison F.
Routine MRI for the differential diagnosis of Parkinson's disease, MSA, PSP, and CBD.
J Neural Transm. 2003 Feb; 110(2): 151-69. Abstract

3 Barichella M, Marczewska AM, Mariani C, Landi A, Vairo A, Pezzoli G.
Body weight gain rate in patients with Parkinson's disease and deep brain stimulation.
Mov Disord. 2003 Nov; 18(11): 1337-40. Abstract



Scritto da

Michela Barichella MD
Responsabile del Servizio Dietetico
Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano

Key words: Parkinson, BMI, obesità, malattie degenerative, effetti collaterali, L-Dopa, incremento ponderale, ingrassamento, aumento di peso





Questo Articolo proviene da Società Italiana dell'Obesità - Sezione Regionale della Lombardia
http://tuosito.com

L'URL per questa storia è:
http://tuosito.com/modules.php?name=News&file=article&sid=26