SIO

SIO_it

  Registrati SIO Nazionale ·  Contattaci · Cerca · Iscriviti · Corsi ECM · Login · Logout/Esci 24 febbraio 2018

· Home
· News
· Archivio notizie
· Cerca
· Organi Societari
· Corsi ECM
· Link
· Download
· Principi e privacy
· Diventa Socio
· Raccomandaci

Utenti registrati
· Pagina personale
· Posta privata

· Lista Utenti

Utilità di calcolo
· Calcola il tuo BMI
· Spesa energetica

Ricerca su MEDLINE
· Per categorie
· Libera


Utilità Soci
· Soci MailBox
· Configura Posta


Who's Online
In questo momento ci sono, 18 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

HONcode


We subscribe to the HONcode principles of the HON Foundation. Click to verify.
Noi aderiamo ai principi HONcode.
We subscribe to the HONcode principles.
Verify here.


Circonferenza Vita meglio del BMI per predire i rischi legati all'obesità
Aggiornamenti sull'obesità da MEDLINE

Studiando 14924 soggetti adulti participanti al terzo National Health and Nutrition Examination Survey, Janssen e coll. affermano che la Circonferenza Vita (CV) sarebbe meglio correlata dell'Indice di Massa Corporea (BMI) ai rischi di salute legati all'eccesso di peso.

George Bray, in un editoriale di commento, pur ricoscendo l'importanza dei dati forniti dallo studio esorta a "non gettare il bambino con l'acqua del bagno". (...)



Sulla scorta dei dati pubblicati dal terzo National Health and Nutrition Examination Survey condotto negli U.S.A. dal 1988 al 1994, Janssen e coll. dimostrano come, per una determinata CV, le persone obese, in sovrappeso o normopeso abbiano lo stesso rischio di incorrere in malattie cardiovascolari. Gli Autori arrivano ad affermare che "..è possibile che la CV da sola possare essere usata come indicatore di rischio e che la misura del BMI possa non essere più necessaria".

George Bray, in un editoriale pubblicato sullo stesso numero dell'American Journal of Clinical Nutrition, pur riconoscendo l'importanza dei dati pubblicati che mette ancora più in evidenza il ruolo dell'obesità viscerale nella genesi delle malattie legate all'obesità, esorta a non abbandonare la misurazione del BMI perchè, per i rischi quali il diabete, la sleep apnea, l'osteoartrosi e il cancro, non vi sono dati sufficienti che dimostrino la superiorità della misura della CV rispetto a quella del BMI.

Bray propone di rivedere i valori cut-off della CV negli adulti secondo il seguente schema:

Circonferenza Vita (cm)
Categoria di rischio
Femmine
Maschi
Molto bassa
< 70
< 80
Bassa
70 - 89
80 - 99
Alta
90 - 109
100 - 120
Molto alta
>110
>120
Proposta di nuovi cut-off per la circonferenza vita negli adulti

Janssen I, Katzmarzyk PT, Ross R.
Waist circumference and not body mass index explains obesity-related health risk.
Am J Clin Nutr. 2004 Mar;79(3):379-84. Abstract

Bray GA.
Don't throw the baby out with the bath water.
Am J Clin Nutr. 2004 Mar;79(3):347-9. Full text, file .pdf



Nota:

Key words:
Obesità addominale, sindrome metabolica, ipertensione, dislipidemia, American Journal of Clinical Nutrition, circonferenza vita

Postato il di webmaster



 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico